POP

Oscenità per le strade di Berlino

"Incredibili scene a Berlino, come ormai in molte altre città del mondo, durante un gay pride. Io non mi sento rappresentato da questa gente!"

“Incredibili scene a Berlino, come ormai in molte altre città del mondo, durante un gay pride. Io non mi sento rappresentato da questa gente!

Ebbene, questa probabilmente è la frase di apertura che in molti si sarebbero aspettati, con un prosecuo dell’articolo ancor più duro ma, onestamente, noi non ci vediamo niente di male.

Il “Gay Pride” si chiama sì “Gay” ma forse il concetto di libertà che esso vuole trasmettere non è stato ben compreso. Sembra che al mondo non ci possa proprio essere pace e che le persone disprezzino senza conoscere. Chiediamo di avere gli stessi diritti ma a nostra volta non li vogliamo dare a persone che la vedono in maniera diversa da noi. Bisognerebbe invece imparare ad andare oltre le apparenze, anche perché tutto quello che in qualche modo abbiamo imparato nella vita, sono comunque imposizioni di una società umana e non dettate da chissà quale sacra legge della natura. Come non è vero che la natura è eterossessuale -anzi- non è nemmeno vero che esiste un solo modo di essere gay.

E’ vero, noi siamo per la coppia, la famiglia, l’unione civile e tante belle cose. Questo però non vuol dire diventare bigotti a nostra volta e non voler comprendere altre realtà. A noi piace pensare che ci sia gente diversa, che non tutto il mondo, per fortuna, sia uguale: “L’equilibrio delle cose è dato anche dall’esistenza di differenze estreme!”.

Non penso che tutta questa lotta per l’uguaglianza sia per arrivare ad emulare una coppia eterosessuale, anche perché non è detto che quello sia in assoluto il modo migliore di essere. Forse esiste una parte della società che queste cose le fa comunque ma ha paura di farle vedere, ma paura di cosa? Di essere giudicati? E da chi? Tanto in ogni caso verreste giudicati comunque, tantovale farlo ma, seguendo i principi in cui si crede.

Non siamo ovviamente qui per far ragionare le persone o per fare chissà quale morale, quello che però vorremmo far passare è un messaggio di uguaglianza. Smettiamola di giudicare le altre persone sempre e comunque. Ok, forse alcuni hanno una vita totalmente diversa dalla vostra e che magari non comprenderete mai ma, pazienza, andate avanti per la vostra strada e combattete per i vostri diritti senza per forza dar contro ad altre sfumature della nostra comunità. Che poi, non credete che determinate cose riguardino solo il nostro ambiente…

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...