POP

L’amore nascosto dietro abiti in pelle

Vi avevamo promesso che sarebbe arrivata questa rubrica: Le vostre storie più segrete raccontate in totale anonimato. Perché abbiamo deciso di fare questa cosa? Perché pensiamo che ci siano diversi tipi di realtà e diversi modi di Amare, tutti degni di essere presi in considerazione e raccontati.

Vi avevamo promesso che sarebbe arrivata questa rubrica: Le vostre storie più segrete raccontate in totale anonimato.

Perché abbiamo deciso di fare questa cosa? Perché pensiamo che ci siano diversi tipi di realtà e diversi modi di amare, tutti degni di essere presi in considerazione e raccontati. Per iniziare, abbiamo deciso di raccontarvi la storia di Fabio (nome di fantasia):

“Da adolescente ho preso subito confidenza con la mia omosessualità, non è mai stato quello il problema. E’ vero, ho dovuto affrontare i primi periodi, le prime persone ignoranti, il coming out con la famiglia ma posso dire di esserne uscito più che bene. Dopo qualche anno però, mi sono reso conto che quello non era tutto, che cercavo altro, cercavo qualcosa di più. E’ iniziato tutto guardando qualche film porno leather, da lì ho capito che quella era una cosa che avrebbe potuto interessarmi ma: Come potevo affrontare questa nuova situazione? Avrei dovuto di nuovo settare la mia vita sotto altri standard e mi ero appena abituato a quelli attuali.

Ovviamente però, quando si è poco più che ventenni non ci si fa molti scrupoli ed ho quindi iniziato a frequentare qualche club di Milano, forse anche in cerca della mia vera identità. In molti potranno pensare che l’unica cosa che mi interessasse fosse solo il sesso e magari in quel preciso periodo della mia vita potrebbe anche essere stato vero ma in realtà, quello che cercavo per il mio futuro era unire a questo mio feticismo una storia d’amore e possibilmente a lungo termine.

I primi anni sono stati un po’ strani, sembrava già così difficile trovare l’anima gemella essendo omosessuale. Gay e feticista pareva assurdo, non avrei mai trovato nessuno e tutti avrebbero sempre pensato che l’unica cosa che mi interessasse fosse: Fare sesso!

Leather man
Photo by Yazan Khalifeh on Pexels.com

A quel punto ammetto di essermi fatto prendere dalla situazione. Nascosto dietro i miei abiti, il mio completo in pelle e l’atteggiarmi da Master mi era quasi impossibile lasciare che gli altri intravedessero quello che davvero provavo: Com’è possibile essere giudicati per così poco? Perché nessuno si accorge di come sono in realtà? Secondo molti, solo per il fatto di avere un feticismo, non si può essere in grado di amare. Beh, si sbagliano di grosso perché in realtà io credo follemente nell’amore.

Vi chiederete: Ma quindi, com’è andata? Hai trovato qualcuno? Ebbene sì, dopo qualche anno ho avuto l’onore di conoscere il mio attuale marito, una persona stupenda che è in grado di capirmi senza nemmeno bisogno di parole. Con lui condivido questa mia “Fantasia” ma a parte quello, non siamo molto diversi da qualsiasi altra coppia. Quello che cambia è solo il modo di fare sesso (o amore) e questo non penso possa essere causa di un amore meno forte o meno serio.”

Ci è piaciuta subito questa storia perché crea un bel contrasto fra quello che le altre persone, magari a causa di pregiudizi, vogliono vedere e quello che nella realtà è. Con il nostro sito web vorremmo far passare anche questo concetto e chi ci legge da un po’ ormai lo sa: L’amore ha più facce, più modi di essere vissuto.

Se anche voi siete interessati a raccontare la vostra storia, scriveteci attraverso il form “Contatti“.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...