POP

Film a tematica gay: qualche consiglio.

Appassionato da sempre di film e soprattutto di commedie, ho passato più di una serata in lacrime per qualche storia da sogno o morendo dal ridere per qualcosa di divertente, seppure con una forte morale dietro.

Appassionato da sempre di film e soprattutto di commedie, ho passato più di una serata in lacrime per qualche storia da sogno o morendo dal ridere per qualcosa di divertente, seppure con una forte morale dietro.

Ho quindi deciso di scrivere quest’articolo in modo da poter condividere con voi i titoli dei film che ho preferito fra tutti. Ahimè, alcuni potrebbero essere solo in lingua inglese e spero che non sia un problema ma, avendo passato quattro anni negli States per me è una cosa normale. In ogni caso, penso possiate trovarli anche con sottotitoli in Italiano:

You_Me_Her

Image source

YOU ME HER

Partiamo da una miniserie presente anche sul popolarissimo Netflix. You me her, è una storia molto complessa e che comprende sia tematiche gay che etero.

Parla di una coppia di periferia che ad un certo punto della propria vita, forse per noia o forse perché le cose non funzionano più, decide di introdurre un’altra persona, una ragazza, nella propria relazione. Questo però finirà con lo sconvolgere tutti gli equilibri, innamorandosi entrambe di questa persona, in modo “diverso“.

I do

Image source

I DO

Questo forse è uno dei film in assoluto più romantici e per alcuni versi triste che abbia mai visto.

I do believe in fate (Credo nel destino)

I do believe in family (Credo nella famiglia)

I believe in telling the truth, (Credo nel dire la verità)

and that your actions have consequences… (e che le tue azioni hanno delle conseguenze)

 

Parla di un ragazzo britannico che vive a NYC da anni ma che improvvisamente viene privato del proprio visto, ritrovandosi così a perdere per sempre la famiglia e la sua vita lì. Colto quindi dalla disperazione, decide di sposare la sua amica lesbica che però lo lascerà dopo poco facendolo cadere in un vortice incredibile di problemi.

The 10 years plan

Image source

THE 10 YEARS PLAN

Un piano da qui a 10 anni è una bellissima commedia romantica ma anche divertente. Parla di una coppia di amici, uno l’opposto dell’altro. Myles l’eterno romantico alla ricerca dell’uomo perfetto, una versione maschile di “Desperate Housewives”, mentre Brody alla ricerca di solo divertimento. Ad un certo punto però si ritrovano a farsi una promessa: “Se fra 10 anni saremo ancora single e amici, allora ci metteremo assieme e ci sposeremo”.

La loro vita prosegue in modi diversi pur rimanendo sempre molto uniti, passati i 10 anni però, si ritroveranno a ripensare alla famosa promessa.

Le-fate-ignoranti

Image source

LE FATE IGNORANTI

Chi non ha visto questo fantastico film di Ferzan Özpetek del 2001?

Parla della vita di Antonia che irrimediabilmente viene sconvolta dopo la morte del marito Massimo, travolto da un’auto. La donna cade in una cupa disperazione, in un lutto profondo che le impedisce di reagire e rende ancora più difficili i rapporti con la madre, anch’ella vedova da lungo tempo.

Che stupidi che siamo, quanti inviti respinti, quante parole non dette, quanti sguardi non ricambiati. Tante volte la vita ci passa accanto e noi non ce ne accorgiamo nemmeno.

Le ricerche che Antonia conduce la porteranno a scoprire una realtà molto lontana da ogni immaginazione, una realtà parallela che Massimo viveva da anni in perfetta clandestinità e che lo vedeva legato a Michele, giovane commerciante del mercato ortofrutticolo generale di Roma.

Per quella parte di te che mi manca e che non potrò mai avere, per tutte le volte che mi hai detto non posso, ma anche per quelle in cui mi hai detto: tornerò… Sempre in attesa… Posso chiamare la mia pazienza AMORE? La tua fata ignorante

Call_Me_by_Your_Name

Image source

CALL ME BY YOUR NAME

E concludiamo con un capolavoro di Luca Guadagnino uscito da poco, chiamami col tuo nome.

Film basato sul romanzo di André Aciman è una disperata storia di amore e amicizia ambientata in una calda estate dei primi anni ’80 nella bassa padana. Elio, il protagonista, è un musicista molto colto, sensibile e di sicuro più maturo dei suoi coetanei. Passa il suo tempo a scrivere musica e flirtare con la sua amica Marzia.

Ad un certo punto però, invitato dal padre, arriva un alunno straniero impegnato nella stesura della tesi di post dottorato, Oliver. Ventiquattrenne statunitense molto affascinante che fin da subito colpisce Elio. Già dal primo istante si percepisce che c’è una grande attrazione, un sentimento destinato a crescere. Gli incontri fra i due sono davvero unici, tutto rigorosamente al riparo da qualsiasi sguardo.

Stai male e ora vorresti non provare nulla, forse non hai mai voluto provare nulla, ma ciò che ora provi io lo invidio… Soffochiamo così tanto di noi per guarire più in fretta, così tanto che a 30 anni siamo già prosciugati e ogni volta che ricominciamo una nuova storia con qualcuno diamo sempre di meno, ma renderti insensibile così da non provare nulla, è uno sbaglio…

Di film ne avrei in testa altri mille ma ho voluto condivedere con voi solo quelli che mi hanno colpito di più. E voi, consigliereste altro? Fateci sapere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...